Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigando accetti.

Cerca nel sito

Newsletter

Non ricevi le nostre notizie? Controlla nella posta indesiderata


Ricevi HTML?

Pd Carate Brianza su twitter

Pd Carate Brianza su facebook

Carate nel super parco della Brianza centrale e del Grugnotorto: Lega e Forza Italia votano contro

Nel Consiglio comunale di lunedì 29 aprile il Gruppo consiliare del Partito Democratico ha presentato una Mozione per chiedere all'Amministrazione comunale di impegnarsi per l'ingresso di Carate Brianza nel PLIS (Parco Locale di Interesse Sovracomunale) "GruBria", creato dall'unione del PLIS già esistenti della Brianza Centrale (che si estende nella Città di Seregno) e de Grugnotorto Villoresi (che interessa i comuni di Bovisio Masciago, Cusano Milanino, Cinisello Balsamo, Desio, Lissone, Monza, Muggiò, Nova Milanese, Paderno Dugnano e Varedo).

L'ingresso del nostro comune, che nella nostra ipotesi avrebbe interessato le aree agricole presenti a Sud, avrebbe portato vari benefici sia nell'immediato che nel lungo periodo.

Nell'immediato, una migliore tutela del suolo a verde e agricolo, che a Carate fino al 2013 è sempre stato oggetto di cementificazione, talvolta smisurata, e preservare maggiormente queste aree per le future generazioni. Il centrosinistra caratese, quando era maggioranza nel Palazzo comunale, con il Piano di Governo del Territorio ha riportato queste aree da edificabili ad agricolo strategico non solo per evitare nuove edificazioni (non giustificate a causa del patrimonio edilizio ancora sfitto e l'arresto della crescita della popolazione), ma anche nell'ottica di una futura adesione a questo nuovo Super-parco, che all'epoca stava muovendo i primi passi.

In futuro, con l'azione del Comune di Carate Brianza e del PLIS stesso, anche nel territorio caratese sarebbero sorti itinerari (pedonali e ciclopedonali) collegati a quelli già esistenti nei comuni sopra elencati: ciò avrebbe permesso alla nostra Carate di essere meglio connessa con i comuni confinanti ad est e a sud, per arrivare fino a Monza passando per Desio e Lissone, per arrivare alle porte del Parco nord Milano. Si sarebbe inoltre creato un collegamento, ecologico e percorribile, tra il PLIS stesso (e la periferia sud di Carate) con il Parco della Valle del Lambro presente ad est).

Una Mozione, quindi, che aveva lo scopo di tutelare le aree verdi ed agricole, permettere a tutte le generazione di conoscere il nostro territorio e favorire la mobilità leggera intercomunale attraverso nuovi tracciati ciclopedonali.

Avrete notato una cosa: che nella descrizione delle ragioni che ci hanno spinto a presentare questa proposta abbiamo usato il condizionale. Ciò perché il Consiglio comunale, a guida Lega e Forza Italia, ha deciso di bocciare la Mozione. Persino il Sindaco Veggian, che si dichiara difensore dell'ambiente mentre si fa fotografare e rilascia interviste assieme a chi lo ha veramente a cuore, a votato a sfavore.

 

Di seguito pubblichiamo il testo della nostra Mozione, presentata a firma della Consigliere Federica Baio.

 

 

Il Consiglio Comunale 

PREMESSO CHE

Nella Legge regionale n. 86 del 30/11/1983 l’Articolo 34 recita che, su proposta dei Comuni, Regione Lombardia può riconoscere i PLIS – Parchi Locali di Interesse Sovracomunale;

tale L.r. è stata modificata con la L.r. n. 1 del 05/01/2000, la quale all’Articolo 3 c. 58 delega alle Province le funzioni in materia di PLIS.

I Parchi Locali di Interesse Sovracomunale, presenti in quantità elevata nella nostra Regione, rivestono una grande importanza per la tutela del territorio e di connessione tra il sistema del verde urbano e le aree protette di interesse regionale (senza escludere infrastrutture ciclopedonali), permettendo anche la tutela delle aree a vocazione agricola, il recupero delle aree degradate, la conservazione della biodiversità e la creazione di corridoi ecologici.

 CONSIDERATO CHE

Con Delibera n. 31 del 30/01/2001 il Consiglio comunale di Seregno ha istituito il PLIS della Brianza Centrale;

tale parco confina a sue e a ovest con il Comune di Carate Brianza;

il giorno 01/07/2006 è stato costituito il Consorzio del Parco Grugnotorto Villoresi, con la finalità di gestire l’omonimo PLIS (di cui fanno parte i Comuni di Bovisio Masciago, Cinisello Balsamo, Cusano Milanino, Desio, Lissone, Muggiò, Nova Milanese, Paderno Dugnano e Varedo);

con la Delibera n. 12 del 27/03/2018 il Consiglio di Amministrazione del Consorzio del Parco Locale di Interesse Sovracomunale del Parco Grugnotorto Villoresi e con la Delibera n. 24 del 17/02/2018 del Commissario straordinario del Comune di Seregno è stato avviato il processo di fusione dei PLIS già citati;

con la Delibera n. 12 del 10/12/2018 l’Assemblea consortile del PLIS Grugnotorto Villoresi ha approvato i testi dello Statuto e della Convenzione del nuovo PLIS.

RICORDATO CHE

con Delibera n. 22 del 26/03/2018 il Consiglio comunale di Carate Brianza ha approvato la Variante generale al Piano di Governo del Territorio;

tale P.G.T. riconosce le aree a sud, confinanti con il PLIS Grugnotorto Villoresi – Brianza Centrale come “Aree agricole di interesse strategico” (già riconosciute e normate all’interno del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale della Provincia di Monza e della Brianza) e “Aree agricole di interesse comunale”. 

IMPEGNA IL SINDACO

A prendere contatti con il Consorzio del Parco Locale di Interesse Sovracomunale Grugnotorto Villoresi e Brianza Centrale al fine di associare il Comune di Carate Brianza allo stesso e al Parco Locale di Interesse Sovracomunale;

a informare e coinvolgere la Commissione Territorio – Ambiente – Commercio riguardo il processo di adesione al PLIS già citato.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna